Accoltellamento Chieti: 2 indagati

Due persone sono indagate per tentato omicidio nell’ambito dell’accoltellamento avvenuto il 26 febbraio a Chieti Scalo. Un terzo giovane è ancora ricercato.

Due avvisi di garanzia sono stati notificati per il tentato omicidio di Christian Cipressi, accoltellato il 26 febbraio scorso a Chieti Scalo. La Procura della Repubblica teatina  ha notificato gli avvisi nei confronti di due persone: Carmine Gallo, 23 anni di Torre Annunziata, residente a Chieti, ancora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Pescara e al presunto complice Luigi Coppola, ventenne di origini campane. La polizia avrebbe individuato anche il terzo presunto complice dell’accoltellamento avvenuto davanti ad un locale della zona dello Scalo. Cipressi, fratello di Emanuele, in carcere dal 9 ottobre scorso per l‘omicidio di Fausto Di Marco, è stato raggiunto all’addome, al torace e al dorso della mano da un pugnale .La squadra mobile sta cercando di ricostruire la dinamica esatta per individuare chi ha impugnato l’arma. Un coltello a serramanico sul quale ci sarebbero delle impronte. I giovani subito dopo l’aggressione sono fuggiti con una Ford Ka con al quale da via Benedetto Croce sono andati in centro e la loro corsa si è conclusa sul balcone di un palazzo di via Papa Giovanni XXIII.

Sii il primo a commentare su "Accoltellamento Chieti: 2 indagati"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*