Aca: bollette non recapitate, è caos

bolletteacabolletteaca

E’ caos per gli utenti Aca che vedono arrivare i solleciti, e prendono d’assalto gli sportelli. Protesta il Comune di San Giovanni Teatino.

E’ caos in alcuni Comuni del Pescarese e del Chietino dove sono giunte in questi giorni numerose segnalazioni di utenti dell’Aca che si sono visti vedono recapitare a domicilio dei solleciti e preavvisi di distacco delle utenze idriche, per non aver pagato delle bollette precedenti, bollette che ,però, non erano mai giunte a destinazione. A San Giovanni Teatino, come in altre municipalità, gli uffici sono stati presi d’assalto da utenti infuriati. Il sindaco Luciano Marinucci, ci ha spiegato che un cittadino ha informato il Comune, di aver trovato all’inizio di via Roma un pacco di bollette dell’Aca non recapitate. Pertanto, insieme al vice sindaco Giorgio Di Clemente, si è attivato per risolvere il problema. Questa mattina il primo cittadino ha parlato con il presidente dell’Aca Luca Toro. Raggiunto telefonicamente dal Tg8  il presidente Toro ha detto che la società acquedottistica, a conoscenza di quanto avvenuto, ha già provveduto il 10 aprile scorso a pubblicare un bando di gara, che scadrà il 16 maggio, per trovare una nuova società che si occupi del recapito delle bollette.

IL SERVIZIO DEL TG8:

Sii il primo a commentare su "Aca: bollette non recapitate, è caos"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*