A24 e A/25: Toninelli “Al lavoro per il rinnovo del piano finanziario”

All’indomani della riunione tra Mit e Strada dei Parchi che ha portato alla proroga dello stop agli aumenti delle tariffe dei pedaggi su A/24 e A/25 il ministro Toninelli conferma che il Ministero è al lavoro per il rinnovo del piano finanziario della concessione.

Il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, sulla sua pagina Facebook, ha scritto :”Stiamo già lavorando al rinnovo del piano finanziario della concessione per la A24-A25″ sottolineando che il congelamento del maxiaumento dei pedaggi “è solo un primo obiettivo raggiunto, utile per una estate senza brutte sorprese”.

Il ministro Toninelli ricorda che questo è “un altro dossier fermo da anni, eredità dei ‘bravi’ della politica, che tocca a noi risolvere. Sbroglieremo pure questa matassa rimettendo al centro la tutela di chi viaggia”.

Ieri pomeriggio proprio dal Mit è arrivata la conferma che sono stati bloccati gli aumenti dei pedaggi autostradali su A/24 e A/25 per altri due mesi e quindi, fino al 31 agosto,e che  coloro che viaggeranno sulle arterie autostradali, ricadenti nelle regioni Abruzzo e Lazio e gestite dalla società Strada dei Parchi, non spenderanno il 20% in più rispetto alle attuali tariffe.

Dopo due giorni di trattative il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e la concessionaria Strada Parchi hanno trovato l’intesa anche se manca ancora la firma. Nell’accordo è previsto lo sblocco del piano economico finanziario, non rinnovato dal 2014, che comprende tariffe più calmierate e un maxipiano di messa in sicurezza antisismica delle due autostrade.

Nello specifico si tratta del un mega progetto di messa in sicurezza con un investimento complessivo di circa 3,1 miliardi di euro di cui due a carico dello Stato e la restante parte a carico della concessionaria, in attuazione di una norma prevista nella Legge di Stabilità del 2012 che riconosce alle due autostrade la strategicità in caso di calamità naturali.

Sii il primo a commentare su "A24 e A/25: Toninelli “Al lavoro per il rinnovo del piano finanziario”"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*