Banca Etruria, i risparmiatori si costituiscono parte civile

Sono già 40 gli azionisti e gli obbligazionisti del Comitato “Difesa dei risparmiatori della banca Etruria di Pizzoli” che si costituiranno parte civile nell’udienza preliminare del 10 marzo, quella relativa al primo filone d’inchiesta aperto dalla procura di Arezzo sull’istituto di credito toscano sull’ostacolo alla vigilanza.

C’è tempo però fino al 9 marzo per consegnare la procura (ossia la delega) all’avvocato che segue dal punto di vista legale i risparmiatori che si riconoscono nel comitato abruzzese, Vanna Pizzi. Il procuratore di Arezzo Roberto Rossi, lo scorso 3 febbraio ha chiesto il rinvio a giudizio per l’ex presidente Giuseppe Fornasari, l’ex amministratore delegato Luca Bronchi e per il dirigente Davide Canestri.

Il comitato di Pizzoli raduna oltre 1.500 risparmiatori della banca Etruria beffati dal decreto salva banche del governo (risalente allo scorso 22 novembre) e che ha riguardato anche Carichieti, Banca Marche e Carife. Cinquemila gli abruzzesi clienti delle quattro banche che hanno visto bruciare i loro risparmi in una sola notte. Ci sono ora risparmiatori da Amatrice, Roma, L’Aquila, Scoppito e anche da altre regioni d’Italia a porsi come parte civile.

“Dalla lettura del documento di rinvio a giudizio si comprende che c’è la possibilità di chiedere la costituzione di parte civile al giudice anche da parte di risparmiatori”, spiega l’avvocato Pizzi, “ed esistono buone possibilità di vedere accolta la richiesta di costituzione di parte civile da parte del giudice – prosegue il legale – in quanto il pubblico ministero offre una buona sponda alle richieste dei risparmiatori”

L'autore

Marianna Gianforte
Giornalista professionista dal 2009, iscritta all'Albo dell'Ordine dei Giornalisti d'Abruzzo. Dopo la laurea in Culture per la Comunicazione all’Università dell’Aquila, frequenta un master in Giornalismo all'Università di Teramo. Collabora con il quotidiano regionale "Il Centro Spa" e Radio Delta. La scrittura e il giornalismo fanno parte della sua vita, come anche lo sport. Ama la corsa, la bicicletta e la montagna.

Sii il primo a commentare su "Banca Etruria, i risparmiatori si costituiscono parte civile"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*