Consorzio Val Pescara: per Febbo illegittima la nomina di Del Vecchio

Consorzio Val Pescara, per Febbo illegittima la nomina di Del Vecchio. “Del Vecchio non può assumere l’incarico di liquidatore del Consorzio industriale perché nell’ultimo anno ha ricoperto il ruolo di amministratore e componente di Giunta del Comune di Pescara che supera i 15 mila abitanti”

A dichiararlo sono i consiglieri regionali di Forza Italia, Mauro Febbo e Lorenzo Sospiri, che sull’argomento hanno presentato una interrogazione scritta articolata e documentata all’attenzione del Presidente della Giunta Regionale Luciano D’Alfonso e dell’assessore regionale competente Giovanni Lolli. “E’urgente verificare – si legge nell’interrogazione – se sussistano motivi ostativi alla nomina e permanenza in carica di Enzo Del Vecchio quale componente del Collegio dei Liquidatori del Consorzio Industriale CH-PE visto quanto affermato dall’Autorità Nazionale Anticorruzione tramite il parere AG 85/15/AC del 2.12.2015. Di questo – spiegano Febbo e Sospiri – investiremo e chiederemo uno specifico intervento proprio dell’Autorità Nazionale Anti-corruzione visto il parere già espresso”.

Sii il primo a commentare su "Consorzio Val Pescara: per Febbo illegittima la nomina di Del Vecchio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*