Fiume Pescara, accordo per collettore a Dragonara

Al termine di una riunione convocata dal Presidente D’Alfonso, è stato siglato a Pescara un accordo per l’attivazione del collettore fognario di Dragonara (Comune di San Giovanni Teatino) realizzato dall’ex ATO Pescarese.

Al termine di una riunione, convocata dal Presidente della Giunta regionale Luciano D’Alfonso, è stato siglato a Pescara un accordo tra il Consorzio di bonifica Centro e l’Aca spa, per l’attivazione del collettore fognario di Dragonara (Comune di San Giovanni Teatino) realizzato dall’ex ATO Pescarese nell’ambito del progetto APQ 3.23. I due enti hanno disposto l’immediata attivazione del collettore. “Stiamo procedendo con speditezza – ha commentato il Presidente D’Alfonso – per rendere più efficiente il sistema regionale di depurazione delle acque, per il quale stiamo investendo risorse cospicue mettendo riparo a lunghi anni di incuria”.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Fiume Pescara, accordo per collettore a Dragonara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*