Brioni, dopo 3 ore di tavolo regionale la proprietà abbandona

Dopo tre ore di incontro la rappresentanza della proprietà della Brioni ha abbandonato il tavolo regionale, iniziato nel primo pomeriggio, chiedendo un incontro ristretto.

Si lavora senza sosta per la vertenza Brioni. Nella sede della Regione, in via Passolanciano a Pescara, si è trattato ad oltranza. Dopo tre ore di incontro la rappresentanza della proprietà della Brioni, Roman Style, ha abbandonato il tavolo comune di lavoro ( iniziato nel primo pomeriggio) chiedendo un incontro ristretto. All’incontro hanno partecipato il sindaco di Penne Rocco D’Alfonso, il direttore generale di Confindustria, Luigi Di Giosaffatte, e i rappresentanti delle tre sigle sindacali, Domenico Ronca (Cgil), Umberto Coccia e Leonardo D’Addazio (Cisl) e Luca Piersante (Uil). L’azienda ha chiesto un tempo relativamente breve per riflettere sulle proposte uscite fuori negli ultimi incontri e ancora oggi ribadite: sembra che il tavolo tecnico di questo pomeriggio abbia spinto la vertenza verso una soluzione che possa essere accettabile da sindacati e lavoratori.

News di Oggi: forse raggiunto l’accordo, leggi qui

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Brioni, dopo 3 ore di tavolo regionale la proprietà abbandona"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*