Montesilvano, licenza sospesa ad un locale per 90 giorni

Da locale di intrattenimento a supermarket della droga: per questo è stata disposta la sospensione della licenza per 90 giorni per un circolo privato di Montesilvano.

A disporre la sospnesione della licenza per 3 mesi il questore di Pescara, Paolo Passamonti, su proposta dei Carabinieri della locale Compagnia. Il provvedimento è stato adottato ai sensi dell’articolo 100 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza (Tulps). I militari dell’Arma, grazie ad indagini iniziate ad ottobre del 2014 e andate avanti per un anno circa, hanno accertato come il locale fosse stato trasformato in una centrale dello spaccio di droga. A gennaio scorso tre persone erano state arrestate – il gestore del circolo e due collaboratori – per detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio. Dopo aver piazzato una telecamera i carabinieri hanno potuto filmare e ricostruire 200 cessioni di cocaina ed hascisc nel giro di pochi mesi.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Montesilvano, licenza sospesa ad un locale per 90 giorni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*