Teramo, università chiusa perché senz’acqua

rubinetto acqua1

Università chiusa perché senz’acqua: accade a Teramo dove si annuncia una giornata di stop alle lezioni. La Ruzzo lavorerà dalle 8 alle 18 in molti quartieri, e diversi comuni del teramano, per allacciare una importante condotta idrica.

Giornata campale sul fronte universitario oggi in Abruzzo: se la d’Annunzio chiude le tre facoltà di viale Pindaro per l’intera giornata a causa di un guasto elettrico, l’università di Teramo sospende attività e lezioni perché senz’acqua. Disagi sono previsti anche in altre zone di Teramo a causa di un importante lavoro, programmata da tempo dalla Ruzzo, ad una condotta idrica tra le più importanti in città. Diversi quartieri resteranno a secco fino alle 18 quando è prevista la fine dei lavori: nel polo universitario di Coste Sant’Agostino solo la facoltà di Giurisprudenza dovrebbe restar aperta perché dotata di autoclave autonoma. Le scuole cittadine interessate dall’interruzione del servizio idrico, invece, riusciranno a gestire l’emergenza grazie ad un sistema di contenitori mobili per i servizi igienici predisposti da giorni. Rubinetti a secco anche ad Isola del Gran Sasso, Tossicia, Torricella, Colledara, Canzano, Campli, Bellante, Sant’Egidio, Civitella del Tronto.

Sii il primo a commentare su "Teramo, università chiusa perché senz’acqua"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*