Pescara, ladri in azione si gettano dal balcone

Sorpresi ad arraffare quanto possibile in un appartamento in centro a Pescara, pur di non farsi arrestare non hanno esitato a gettarsi dal secondo piano. Uno arrestato, l’altro in fuga.

I carabinieri, con il supporto di altre pattuglie intanto sopraggiunte sul posto, hanno battuto l’area (viale Regina Margherita) palmo a palmo riuscendo a bloccare, a pochi isolati di distanza, un 24 enne. Il complice, invece, e’ riuscito a dileguarsi: un carabiniere è rimasto lievemente ferito ad una gamba con 7 giorni di prognosi. Sono in corso ulteriori accertamenti al fine di individuare il fuggitivo ed accertare se i due siano responsabili di altri furti in appartamento commessi a Pescara o in altre zone della provincia. “L’arresto della notte – commenta il capitano Claudio Scarponi – conferma, semmai ve ne fosse bisogno, l’assoluta necessità, per le forze di polizia, della collaborazione da parte dei numerosissimi onesti cittadini, al fine di continuare a garantire, in un contesto sempre più complicato, elevati standard di sicurezza sociale”. E’ stata, infatti, una telefonata ai carabinieri a segnalare la presenza dei due ladri nell’appartamento.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Pescara, ladri in azione si gettano dal balcone"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*