L’Aquila, auto a gpl esplode poco dopo il rifornimento

Miracolosamente illese mamma e figlia scampate all’esplosione della loro auto a gpl: la donna aveva appena fatto rifornimento presso un self a L’Aquila quando allontanandosi dal mezzo l’ha vista esplodere.

Il boato della Skoda esplosa è stato avvertito fino a diverse centinaia di metri di distanza dal distributore di carburante aquilano dove ieri si è sfiorata la tragedia. Miracolosamente illese mamma e figlia scampate all’esplosione, ma anche il titolare del self e pochi altri clienti in quel momento alle prese con benzina e metano. Il tutto è accaduto in pochi istanti: la donna aveva appena terminato di fare il pieno di gpl alla sua auto quando decide di accompagnare la figlia a comprare delle caramelle nel vicino bar. E’ dalla vetrina del locale che assistono, incredule e spaventate, all’esplosione della loro Skoda. Danni ingenti anche al tetto della stazione di servizio oltre alla automobile andata distrutta. Un accumulo di gas è l’ipotesi al momento fatta dai vigili del fuoco tra i primi intervenuti sul posto: ferito un cliente del distributore colpito da un pannello del tetto che gli è crollato addosso, mentre altre due persone si sono fatte medicare piccole escoriazioni dal personale del 118 giunto sul posto. Tanta è stata la paura anche tra i passanti.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, auto a gpl esplode poco dopo il rifornimento"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*