I sindacati sull’ex Zuccherificio di Chieti scalo

“Qualunque progetto per la riqualificazione territoriale ed il rilancio per il territorio è meritevole di attenzione e di approfondimento”: così i sindacati sull’ex Zuccherificio di Chieti scalo.

Chiedono di esser coinvolti anche nelle fasi progettuali per il futuro dell’ex zuccherificio di Chieti scalo i sindacati interessati alla riqualificazione territoriale ed occupazionale di quell’area dismessa. In particolare, i segretari Malandra (Cisl) e Reale (Filca-Cisl) commentano positivamente il progetto proposto da Carlo Toto: “Le istituzioni –  dicono i due sindacalisti – dovranno essere capaci di mettere insieme tutti i progetti già presentati analizzandoli nel dettaglio e supportandoli di dettagli e prospettive occupazionali. Un progetto di 30 mila metri quadrati con un investimento di 300 milioni di euro destinato a rappresentare un auspicabile rilancio per l’economia teatina.

Sii il primo a commentare su "I sindacati sull’ex Zuccherificio di Chieti scalo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*