Crac Di Pietro Bis Teramo: 5 condanne e 2 assoluzioni

Processo Crac Di Pietro Bis a Teramo: 5 condanne e due assoluzioni al termine di una lunga giornata di attesa per cronisti, imputati e legali. Tancredi e Seghetti assolti per non aver commesso il fatto.

 

Giorno della sentenza per i sette imputati coinvolti nel crac milionario degli imprenditori Curti e Di Pietro, tra questi il noto commercialista Carmine Tancredi, socio di studio dell’ex presidente della Regione Chiodi (non indagato nella vicenda). Un  lungo processo che ha portato il Pm Irene Scordamaglia, lo scorso 15 gennaio, a richiedere pene pesanti per gli imputati: 24 anni complessivi. Intorno alle 18.30 la sentenza pronunciata nell’aula del Tribunale di Teramo: cinque gli imputati condannati e due gli assolti tra i quali Carmine Tancredi e Luciano Seghetti ‘per non aver commesso il fatto’. Quanto alle condanne: 4 anni e sei mesi, come richiesto dal pm, per Antonio Zacchei; 3 anni e 6 mesi per Marco Paolo D’Anastasio; 4 anni per Maurizio Di Pietro e Guido Curti; 3 anni per Loredana Cacciatore.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Crac Di Pietro Bis Teramo: 5 condanne e 2 assoluzioni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*