Chieti, vertice in Prefettura su Teateservizi

Un confronto tra le parti, questa mattina in Prefettura a Chieti, sul futuro della Teateservizi la s.r.l. che svolge per conto del Comune attività di gestione delle entrate tributarie, manutenzione del verde pubblico, il servizio cimiteriale.

” L’ interesse dell’Amministrazione comunale – ha commentato il sindaco Di Primio- è quella di non mandare a casa nessuno anche per non gravare sulla già pesante situazione occupazionale cittadina, ma è inevitabile che il futuro dell’azienda, anche alla luce della Legge Madia, passa per un ulteriore piano industriale e per l’efficientamento dei servizi di riscossione, bollettazione, informatizzazione e riqualificazione degli addetti ai servizi. Escluderei l’ipotesi di scioglimento della società ma, nel corso del tavolo tecnico, ho voluto richiamare l’attenzione su alcuni degli elementi di preoccupazione per l’Amministrazione relativi alla Teateservizi  – ha aggiunto il sindaco -. I dati mostrano, infatti, che oggi la società non funziona e non produce come dovrebbe. A tal proposito, ho riferito quanto contenuto nelle note del Segretario Generale del Comune e del MEF che, già nell’ottobre 2011,  evidenziavano evidenti inefficienze relative all’attività di riscossione e gestione delle entrate tributarie ed extra tributarie. Elemento, questo, che sta determinando le gravi difficoltà di gestione del bilancio comunale anche alla luce delle continue anticipazioni di cassa.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Chieti, vertice in Prefettura su Teateservizi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*