A Pescara arriva la badante di condominio

Nasce a Pescara la figura della badante di condominio: concepita dall’amministrazione comunale per permettere anche agli anziani non benestanti di ricevere la necessaria assistenza domiciliare da una persona qualificata e ‘condivisa’.

“Si tratta di un progetto innovativo che nasce per andare incontro all’esigenza di sostegno e assistenza sentita da una fetta della popolazione in aumento – anticipa l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Pescara Giuliano Diodati –, ossia di quel 20 per cento circa di cittadini anziani, over 65 anni, che si trova ad avere necessità di un supporto, ma che ha anche una situazione economica che lo impedisce, o che lo rende complicato. Quando ci è stato proposto di sposare l’idea del badante di condominio abbiamo detto subito sì consci del fatto che se questo servizio entrerà nella vita dei cittadini e delle famiglie pescaresi, risolverà tante problematiche”. Un progetto dal doppio risvolto positivo: certamente per gli anziani che ne beneficeranno ma anche per coloro che verranno selezionati per entrare in una sorta di graduatoria del badante condominiale.

 

 

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "A Pescara arriva la badante di condominio"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*