Popoli, frasi contro l’Aca sui muri del Comune

Hanno forzato l’ingresso del Municipio di Popoli e con bombolette spray hanno imbrattato i muri con frasi contro l’Aca, conto l’ex sindaco e attuale consigliere comunale del Pd, Emidio Castricone, e contro l’ex Presidente dell’Aca Ezio di Cristoforo.

A dare l’allarme gli addetti alle pulizie, tra i primi a giungere sul posto il sindaco Concezio Galli che ha immediatamente allertato i Carabinieri e fatto coprire le scritte con vernice bianca. Da alcune indiscrezioni, sembrerebbe che il raid sia legato alla continua lievitazione delle bollette dell’acqua per i cittadini di Popoli: l’Aca sarebbe peraltro debitrice nei confronti del Comune di circa 500 mila euro.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Popoli, frasi contro l’Aca sui muri del Comune"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*