Studenti pizzaioli ( e chef) per tinteggiare le aule

A Villa Santa Maria gli studenti dell’Alberghiero hanno deciso di vendere la propria arte culinaria per raccogliere fondi da destinare alla sistemazione di aule e laboratori.

Altro che ‘buona scuola’ renziana: con sempre meno fondi nelle casse delle scuole e delle Province, che ne hanno in gestione l’edilizia, a ragazzi e docenti tocca ingegnarsi per rintracciare i soldi necessari anche per tinteggiare le aule o sistemare i laboratori. E così accade che al famosissimo alberghiero di Villa Santa Maria 800 aspiranti chef hanno deciso di autotassarsi e destinare ciascuno 2 euro ad una raccolta da destinare all’acquisto di pennelli e colori per tinteggiare le aule. Ogni giorno, anche durante la pausa delle attività scolastiche per Natale, 800 studenti destineranno tre ore delle loro giornate a questa che hanno definito ‘operazione olio di gomito’, loro che l’olio sono abituati a dosarlo nei piatti che creano. Per chi, invece, fosse a suo agio più tra i fornelli che tra i pennelli, l’altra trovata: pizze a lievitazione naturale da vendere durante la ricreazione e dolci natalizi da vendere in piazza. E se dovessero esser raccolti più soldi del necessario per la sistemazione delle aule e dei laboratori scolastici questi straordinari ragazzi hanno già individuato una serie di iniziative di beneficenza a loro note. Abbiamo raccolto la testimonianza di Alessio Marino rappresentante d’Istituto:

“Abbiamo raccolto un migliaio di euro e con i soldi abbiamo acquistato vernici e pennelli per ritinteggiare la scuola all’esterno e all’interno. E’ un progetto speciale che é durato una settimana e ci ha permesso di effettuare lavori che la Provincia non avrebbe mai fatto considerando le ristrettezze economiche in cui versano le amministrazioni provinciali. Intanto proseguiamo con l’attività di autofinanziamento attraverso l’Open bar e la Cucina, i soldi raccolti saranno raccolti sempre per interventi legati al nostro Istituto.”

L’ autogestione proseguirà fino a mercoledì, dopo le vacanze natalizie l’attività didattica riprenderà regolarmente.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Studenti pizzaioli ( e chef) per tinteggiare le aule"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*