Operaio algerino scivola e batte la testa

eliambulanza

Non sarebbe in pericolo di vita l’operaio algerino che scivolando ha battuto la testa mentre era a lavoro in una ditta di Pretoro.

Secondo quanto raccontato dai colleghi di lavoro dell’uomo, il 53 enne di origini algerine da tempo residente con la famiglia a Scafa sarebbe scivolato lungo un corridoio della ditta di Pretoro presso la quale presta servizio da operaio battendo rovinosamente il capo a terra. Subito soccorso da altri operai, per l’uomo è stato disposto il trasferimento in eliambulanza all’ospedale di Pescara dove ora è ricoverato in neurochirurgia. I primi accertamenti hanno scongiurato lesioni gravi, i carabinieri di Chieti indagano sull’accaduto.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Operaio algerino scivola e batte la testa"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*