Notte folle in stazione a Pescara, tentato deragliamento

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Notte folle in stazione a Pescara dove è stato miracolosamente sventato un tentato deragliamento dei treni.

Incredibile la scena che gli agenti della Polfer si sono trovati davanti quando, insieme ai carabinieri, sono giunti sul binario dove alcuni passanti avevano segnalato la strana presenza di soggetti che si aggiravano con delle tavole in mano. Un ragazzo, poi denunciato a piede libero, era intento a posizionare a cavallo di due binari tre lunghissime tavole in legno: così messe le tavole avrebbero certamente causato il deragliamento dei convogli. Intuito l’imminente pericolo le pattuglie intervenute si sono divise: da un lato c’era il balordo in fuga da fermare, dall’altro le travi in legno da rimuovere prima dell’arrivo di un treno. E’ stata una terza pattuglia giunta per rinforzare le altre due già in azione a bloccare il 33enne dopo averlo inseguito a piedi lungo i corridoi della stazione ferroviaria. Il ragazzo, che risulta più volte denunciato ed arrestato per diversi reati contro la persona ed il patrimonio, nonché inerenti le sostanze stupefacenti, è stato denunciato per i reati di attentato alla sicurezza dei trasporti e furto aggravato.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Notte folle in stazione a Pescara, tentato deragliamento"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*