L’Aquila, a novembre ripartono i ‘sottoservizi’

L'Aquila-operaio-protesta-su-gru

Entro la prima settimana di novembre saranno aggiudicati i lavori del secondo stralcio dei sottoservizi de L’Aquila, la più importante opera per la ricostruzione post-sisma.

Tra le priorità ci sarà la costruzione nel sottosuolo di un tunnel “intelligente” che raggrupperà tutte le reti: idrica, elettrica, fognaria e Internet. Lavori che possono andare avanti dopo che la Gran Sasso Acqua ha vinto, definitivamente in Consiglio di Stato, il ricorso fatto sul primo appalto dei sottoservizi presentato dalla società Alma Cis Srl, dell’imprenditore Enrico Marramiero contro l’aggiudicazione dei lavori disposta dalla Gsa alle tre aziende Acmar, Edilfrair e Taddei riunite nella società consortile a responsabilità limitata ” Asse Centrale.” Eventuali rallentamenti dei lavori potrebbero esserci per il ritrovamento, via via che si prosegue, di resti di vecchie abitazioni, strade, elementi architettonici che devono essere valutati insieme alla soprintendenza.

 

Sii il primo a commentare su "L’Aquila, a novembre ripartono i ‘sottoservizi’"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*