San Salvo, un drone scopre cannabis e armi in villetta

drone

Una coltivazione di cannabis e armi da fuoco sequestrate nell’operazione denominata “Shoot” portata a termine dalle Fiamme Gialle di Vasto.

Si tratta del secondo filone rispetto ad un pregresso sequestro di sostanze stupefacenti effettuato in una abitazione di San Salvo: l’operazione denominata ” Shoot” ha permesso di risalire ad un’intera filiera illecita. I finanzieri hanno prima individuato un gruppo di amici che, sfruttando la stagione estiva sul litorale adriatico, coltivavano sostanze stupefacenti nelle proprie abitazioni, con lo scopo di rivenderle sul mercato. Successivamente hanno localizzato nel giardino di una villetta isolata una coltivazione di piante di cannabis indica, con altezza superiore ai 2 metri sporgenti dal muretto di recinzione dell’immobile monitorato, grazie anche all’utilizzo di un drone. Durante la perquisizione trovati anche 44 grammi di marijuana già confezionata e un bilancino di precisione: la sostanza stupefacente avrebbe procurato un illecito guadagno di circa 10.000 euro. Trovati inoltre 2 fucili calibro 9, di cui uno con la matricola abrasa e 49 cartucce marca Flobert da 9 mm. L’operazione si è conclusa con l’arresto di una donna di nazionalità italiana.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "San Salvo, un drone scopre cannabis e armi in villetta"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*