Silvi: aggressivo e ubriaco, uomo allontanato dalla famiglia

Silvi: aggressivo e ubriaco, uomo allontanato dalla famiglia per maltrattamenti. Disposto l’allontanamento da casa e dai familiari per il cinquantenne di Silvi responsabile di continue aggressioni nei confronti della moglie e degli anziani genitori.

A notificare il provvedimento sono stati gli uomini del commissariato di polizia di Atri, in ottemperanza a quanto disposto dal gip del tribunale di Teramo, Giovanni de Rensis, su richiesta del sostituto procuratore Laura Colica. L’uomo, spesso completamente ubriaco, aggrediva la moglie sia insultandola che minacciandola di morte e malmenandola, anche davanti ai figli minori. Il suo comportamento era diventato ancora più violento dopo la separazione, una volta era arrivato a denudarsi davanti al luogo di lavoro della moglie poiché si era rifiutata di dargli dei soldi. L’atteggiamento aggressivo del cinquantenne è proseguito anche quando ha cambiato casa, trasferendosi dai suoi genitori, peraltro anche loro aggrediti e mandati al pronto soccorso con lesioni e un evidente stato d’ansia. Alcuni giorni fa, ancora una volta ubriaco, l’uomo ha danneggiato il portone di ingresso del condominio dei due anziani. Ora la legge gli impone di mantenersi ad almeno 500 metri dai suoi familiari, figli minori compresi, e ad almeno 5 km dalle loro abitazioni e dal luogo di lavoro della moglie.

Sii il primo a commentare su "Silvi: aggressivo e ubriaco, uomo allontanato dalla famiglia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*