TUA, già la prima lettera di pendolari

Jpeg

Operativa da poco, c’è già una prima ‘ grana’ per TUA: i pendolari titolari di abbonamento per la tratta A25 Sulmona-Pescara temono novità non gradite.

Una lettera a più indirizzi per scongiurare una ‘possibile, temuta e significativa riduzione del numero delle corse autostradali, tra le quali la Sulmona-Pescara: promotori della lettera, inviata ai neonati uffici di TUA e per conoscenza ai Comuni di Sulmona, Pescara, Chieti e alla Direzione servizi trasporti infrastrutture mobilità’ e logistica della Regione Abruzzo, i pendolari titolari di abbonamento di questa tratta. Nella missiva i pendolari spiegano che ‘il numero di viaggiatori è sempre elevato, dato facilmente monitorabile dal numero degli abbonamenti che settimanalmente/mensilmente/annualmente vengono rinnovati. Motivo questo per ritenere che qualsivoglia novità in termini di riduzione di corse sarebbe non solo sgradita ma anche dannosa per un’utenza in costante crescita’. La speranza dei pendolari e’ che ‘nelle sedi appropriate queste problematiche vengano valutate comprendendo esigenze e aspettative delle persone anzichè, come sempre, solo i Km da tagliare”.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "TUA, già la prima lettera di pendolari"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*