Rancitelli: ancora controlli tra abusivi e spacciatori

Un immobile occupato abusivamente liberato, un arresto per spaccio e una denuncia per evasione dai domiciliari. Questo il bilancio della mattinata di polizia nel quartiere Rancitelli di Pescara.

Anche oggi servizi di rafforzamento della vigilanza ed intensificazione del controllo del territorio nel quartiere Rancitelli di Pescara. Come disposto dal Questore Misiti, controlli e sopralluoghi si sono concentrati negli alloggi popolari. Al lavoro personale della Polizia di Stato (Reparto Prevenzione Crimine, Squadra Volante, Squadra Mobile) insieme a quello della Polizia Municipale e della Guardia di Finanza (con il supporto delle Unità Cinofile). I militari hanno liberato un immobile occupato abusivamente: è stato eseguito un decreto di sequestro preventivo, a seguito di segnalazione fatta dalla Polizia Municipale, di un appartamento al quinto piano di via Tavo n. 179 (nel cuore del Ferro di cavallo). All’interno della casa sono stati identificati ed allontanati 2 donne ed un uomo che hanno trovato sistemazione presso i propri parenti, dopo avere portato via i propri effetti personali. Il personale dell’ATER ha, quindi, provveduto alla muratura di porta e finestre per impedire successive ed illecite occupazioni. Nell’ambito dei controlli è stata, poi, arrestata una rom di 46 anni per detenzione ai fini di spaccio poiché trovata in possesso di  144 grammi di eroina nonché di un bilancino di precisione. Denunciato, infine, un uomo per il reato di evasione: era a 2 chilometri di distanza da casa.

 

 

Sii il primo a commentare su "Rancitelli: ancora controlli tra abusivi e spacciatori"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*