Poste Sulmona, ladri messi in fuga da cittadino

Cologna-Uomo-Armato-Rapina-Poste

E’ stato un cittadino di Sulmona, residente nella zona dell’ufficio postale preso di mira dai ladri, a sventare il colpo: la cassaforte resta sulla porta.

Una telefonata alla Polizia, le pattuglie già in zona che arrivano in pochi minuti e il tentativo di ripulire la cassaforte di un ufficio postale tra Sulmona e Introdacqua fallisce in pochi istanti. Questa molto in sintesi la dinamica di un tento furto ai danni di un ufficio postale andato in fumo grazie alla prontezza con la quale un residente ha notato rumori e movimenti sospetti e non ha esitato a chiamare le forze dell’ordine. Un colpo studiato nei minimi dettagli a giudicare dalla cassaforte scardinata dal muro ma trovata sulla porta dove i ladri l’hanno abbandonata una volta circondati dalle pattuglie della polizia. 9 mila euro il bottino rimasto in cassaforte: poco lontano gli agenti hanno ritrovato un’Alfa 156, risultata rubata nel napoletano, che i ladri hanno utilizzato per fuggire via prima di salire su un altro mezzo e far perdere le proprie tracce.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Poste Sulmona, ladri messi in fuga da cittadino"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*