Omicidio Tagliacozzo- Trovata l’arma del delitto

Trovata l’arma del delitto di Tagliacozzo: la pistola con la quale è stato ucciso Marco Callegari era nascosta in una casa disabitata.

Era nascosta in una casa disabitata non lontano dall’abitazione del presunto assassino, Pietro Catalano, la pistola con la quale giovedì scorso a Tagliacozzo è stato ucciso il buttafuori 46 enne Marco Callegari. A trovare l’arma del delitto i Carabinieri alle prese da giorni con la delicata indagine. Insieme alla pistola , nella stessa casa abbandonata, è stato trovato anche un fucile a canne mozze. Tre i colpi che risulterebbero esplosi dall’arma. Nel corso della notte, intanto, i  militari avevano setacciato le campagne circostanti la zona del delitto concentrandosi su numerosi casolari abbandonati dove speravano di trovare tracce ed elementi utili. Proseguono, senza sosta, gli interrogatori degli indagati mentre vengono analizzate le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza che avrebbero ripreso in pieno volto gli aggressori e quindi l’assassino. Si cercano eventuali complici o testimoni dell’accaduto.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Omicidio Tagliacozzo- Trovata l’arma del delitto"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*