Nuovi guai per un ex carabiniere

Dopo esser stato condannato per sequestro di persona, stalking, lesioni e percosse di nuovo a processo un ex carabiniere.

Si è aperto oggi davanti al giudice del tribunale di Ascoli Piceno il processo ad un ex carabiniere 38 enne, in servizio in Puglia,  che nel maggio 2014 era già stato condannato a tre anni e dieci mesi perché accusato di sequestro di persona, stalking, lesioni, violenza privata, percosse e danneggiamento. Stavolta l’uomo è sotto processo per il furto di un orologio del valore di 7.000 euro del quale si sarebbe impossessato mentre stava aiutando un amico (il proprietario dell’oggetto) durante un trasloco. L’orologio è stato ritrovato a casa di un altro soggetto, anche lui finito sotto processo con l’accusa di riciclaggio, ed è stato poi restituito al legittimo proprietario, privo del cinturino e della custodia d’argento. La vicenda è partita dalla denuncia di una donna la quale aveva raccontato di essere stata picchiata ripetutamente in casa e fuori, chiusa in auto contro la sua volontà e di essere poi riuscita a fuggire, soccorsa da alcuni passanti. L’ex carabiniere è attualmente sotto processo a Teramo anche per aver fatto sparare con una pistola un minorenne.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Nuovi guai per un ex carabiniere"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*