Montesilvano, verso l’aggiudicazione della farmacia

teramo-nuove-farmacie

Dopo mille rinvii e peripezie, sembra ad un passo dall’aggiudicazione della concessione la farmacia comunale di Montesilvano.

‘Un atto che finalmente porrà fine ad un’emorragia economica che ha colpito il Comune di Montesilvano per ben 10 anni’, commenta il sindaco Francesco Maragno. Dopo che il bando emanato lo scorso 10 agosto, che conteneva anche la possibilità di esercizio del diritto di prelazione alle due dottoresse impiegate nella farmacia, è andato deserto, è pervenuta al Comune una manifestazione di interesse da parte di un privato, la dottoressa Rosaria Tiberio. Gli uffici hanno quindi verificato la fattibilità giuridica per procedere nell’iter di aggiudicazione, con trattativa privata .La proposta presentata dalla Tiberio mantiene le condizioni richieste nel bando con il quale si stabiliva di concedere la farmacia comunale per 9 anni  a fronte del canone annuo di 68.994 euro, con aggiunta di un canone variabile pari all’1% della dichiarazione IVA relativa all’anno precedente e, quindi dell’importo complessivo minimo annuale di oltre 77 mila euro.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Montesilvano, verso l’aggiudicazione della farmacia"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*