Lungomare di Montesilvano invasa di prostitute

E’ un lungomare letteralmente invaso di prostitute quello di Montesilvano. I cittadini esasperati ne contano 30 a sera.

Un problema quello della prostituzione sul lungomare che Montesilvano non è mai riuscito a risolvere, un disagio che i residenti non sono più disposti a tollerare. Fino a 30 in pochi chilometri di passeggiata, le lucciole scendono in strada già dalle 19- denunciano i cittadini- e indisturbate si mettono in ‘bella’ mostra cominciando ad avvicinare clienti e passanti. A poco serve il rischio di ‘beccare’ fino a 300 euro di multa se trovati a contrattare la prestazione, sulla strada si formano file e rallentamenti mentre sui marciapiedi le prostitute si contendono angoli e aiuole. Il vicesindaco De Martinis, bersagliato da più fronti, ha deciso di aprire una pagina Facebook e indire un referendum di idee e proposte: piccolo dettaglio, nemmeno tanto marginale, quello relativo alle multe che vengono incassate dal comune solo se comminate ai clienti laddove le prostitute non ne hanno mai pagata una.

 

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Lungomare di Montesilvano invasa di prostitute"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*