L’ultima messa di Don Elvis

donelvis

E’ stata celebrata ieri alle 11.30 l’ultima messa di Don Elvis, il prete rock di Ovindoli sotto inchiesta per aver sollecitato i lavori nella ‘sua’chiesa.

I suoi parrocchiani lo hanno difeso, in massa e fino alla fine, nella speranza di far compiere un passo indietro al vescovo di Avezzano Santoro che ne ha disposto la momentanea sospensione di ogni attività. Ad Ovindoli, tuttavia, cresce il numero delle firme raccolte a sostegno di Don Elvis: una vicenda la sua scoppiata a fine agosto quando, il prete romeno con la passione per il rock, è finito sotto inchiesta a causa di un messaggio via whatsapp col quale sollecitava il completamento dei lavori di ristrutturazione della ‘sua’ chiesa parrocchiale ad Ovindoli alla ditta incaricata dell’appalto. Dopo qualche giorno arrivò come una doccia gelata la decisione vescovile di sospendere Don Elvis: sul sito della curia, tuttavia, è stato reso noto il nome del nuovo parroco sebbene non sia indicata la data di inizio missione. Una vicenda quella di Don Elvis che siamo pronti a scommettere non finirà così.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "L’ultima messa di Don Elvis"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*