Immigrati in protesta davanti Inps di Avezzano

Hanno chiesto, pacificamente, di avere gli indennizzi di disoccupazione per aver lavorato nelle campagne del Fucino: immigrati in protesta davanti la sede Inps di Avezzano.

Si sono radunati in 50 davanti la sede dell’Inps di Avezzano per protestare contro i mancati indennizzi di disoccupazione per il lavoro svolto nelle campagne del Fucino. La mancata erogazione, secondo quanto riferito dagli uffici, sarebbe dovuta a controlli che le forze dell’ordine stanno effettuando per verificare l’avvenuto versamento dei contributi previdenziali da parte dei datori di lavoro.

“È un anno e quattro mesi – ha dichiarato uno di loro – che stanno effettuando queste verifiche, ma noi abbiamo mogli e figli e non possiamo andare oltre”.

Negli ultimi due anni le ispezioni effettuate da parte delle forze dell’ordine hanno messo in evidenza una consistente evasione contributiva da parte delle aziende agricole che utilizzano manodopera straniera proprio nelle campagne del Fucino.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Immigrati in protesta davanti Inps di Avezzano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*