Finta malata, tabaccaia vera: postina denunciata

In congedo parentale per assistere un genitore è stata ‘beccata’ a lavorare in una tabaccheria a Teramo. Denunciata una postina 47 enne di Valle Castellana.

Per un anno e mezzo aveva fruito del trattamento economico assicurato dall’INPS poichè in congedo straordinario per assistere il proprio genitore gravemente malato, in realtà lavorava regolarmente presso il negozio di tabacchi di famiglia. L’indagata è una 47 enne di Valle Castellana e a trovarla all’interno della tabaccheria di famiglia sono stati gli agenti della Sezione di Teramo della Polizia Postale e delle Comunicazioni da tempo sulle tracce della donna: venuti a conoscenza che la dipendente di Poste Italiane in realtà si recava quotidianamente a lavorare nella tabaccheria di famiglia gli agenti hanno cominciato a pedinarla e filmarla finchè stamattina non l’hanno ‘beccata’ in negozio tranquillamente a lavorare. La donna è stata denunciata per truffa aggravata.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Finta malata, tabaccaia vera: postina denunciata"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*