Finti impiegati per ‘rubare’ Imu e Tasi

Si spacciano per impiegati comunali e chiedono, specie agli anziani, di consegnare loro i soldi per la Tasi e l’Imu. Accade a Vasto.

Sono due, girano insieme e spacciandosi per impiegati comunali o degli uffici tributari chiedono agli anziani di consegnare loro i soldi per le tasse: già segnalati molti casi a Vasto marina. Un raggiro simile a molti altri: al malcapitato di turno chiedono di entrare in casa per verificare bollette e notifiche, poi una volta guadagnata la fiducia dell’anziano con la scusa di fare un piccolo sconto sul totale della tassa da pagare si fanno consegnare il contante. Polizia e Carabinieri raccomandano, specie agli anziani che vivono soli, di non far entrare in casa nessuno poichè nessun ente manda un proprio dipendente a casa dei cittadini a chiedere soldi. Quanto ai due malviventi, tra gli anziani truffati qualcuno è riuscito a fornire una descrizione molto precisa.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Finti impiegati per ‘rubare’ Imu e Tasi"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*