Sequestrati contrassegni per disabili …deceduti

Contrassegni intestati a disabili deceduti: 50 sequestri a Cepagatti nell’ambito di una meticolosa verifica della Municipale, ancora in corso.

Una cinquantina di permessi ritirati perché intestati a disabili deceduti: questo il bilancio di una serie di verifiche incrociate della Polizia municipale di Cepagatti. I controlli, partiti mesi fa, hanno riguardato circa 500 tesserini rilasciati a partire dal 2001. I titolari dei permessi sono stati contattati telefonicamente, o per iscritto, ed invitati a recarsi al comando per sostituire i vecchi pass con quelli nuovi. Altre verifiche sono state effettuate incrociando i dati con quelli dell’anagrafe per controllare se i contrassegni fossero intestati a persone decedute o ancora in vita. Una volta scoperti, i furbetti del tagliando hanno addotto mille motivazioni per giustificare la scorrettezza scoperta: qualcuno è arrivato a dichiarare di non sapere che al momento della morte del disabile il contrassegno andasse restituito. La cosa certa, fanno sapere dal Comune di Cepagatti e dalla locale polizia municipale, è che i controlli sono solo all’inizio.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Sequestrati contrassegni per disabili …deceduti"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*