Biomasse ad Avezzano, il Comune ricorre al Consiglio di Stato

Contro la decisione del Tar, che ha sospeso il diniego di costruzione della centrale biomasse Powercrop ad Avezzano, il Comune ricorre al Consiglio di Stato.

 

La giunta comunale, guidata dal sindaco Di Pangrazio, ha deliberato di proporre ricorso al Consiglio di Stato contro la decisione del Tar di sospensione del diniego alla costruzione dell’impianto a biomasse in località Borgo Incile, frazione di Avezzano. Una lunga querelle che vede da tempo contrapposta la politica locale alla società Powercrop che dovrebbe realizzare l’impianto.

” E’ una delibera a tutela del territorio, dei cittadini e delle economie locali – ha commentato l’assessore comunale Roberto Verdecchia- in perfetta coerenza con quanto sostenuto da sempre dall’amministrazione Di Pangrazio”

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Biomasse ad Avezzano, il Comune ricorre al Consiglio di Stato"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*