Alla d’Annunzio agitazione e…donazione di sangue

Nella ‘Giornata internazionale dello studente’ (domani) la d’Annunzio si mobilita: alcuni dipendenti doneranno provocatoriamente il sangue.

In occasione  della ‘Giornata mondiale di mobilitazione studentesca’, domani martedì 17 novembre in tutti gli Atenei italiani verranno organizzate assemblee contro la Legge di stabilità che sta per essere approvata. In Abruzzo per la d’Annunzio di Chieti-Pescara i sindacati hanno invitato iscritti e dipendenti ad aderire alla giornata di presidio-mobilitazione che vedrà il suo apice nell’assemblea indetta dalle 9 alle 11 presso il Campus di Chieti (piazzale sotto la scalinata degli uffici centrali). Una giornata di mobilitazione animata dal mancato rinnovo del contratto passando per i continui rinvii in materia di stabilizzazione dei precari: una giornata che per il personale tecnico-amministrativo Ud’A assumerà un significato ancor più simbolico. Nelle prime ore del mattino, infatti, alcuni dipendenti, tra il personale non accademico, si recheranno a donare il proprio sangue. ‘Un gesto – scrivono i sindacati in una nota congiunta- che sta a simboleggiare l’estremo prelievo di risorse vitali che l’ amministrazione Del Vecchio-Di Ilio sta operando nei nostri confronti, concedendo ai Revisori dei conti, senza alcuna opposizione, la negazione di risorse aggiuntive al Fondo accessorio’.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Alla d’Annunzio agitazione e…donazione di sangue"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*