A Pescara tabaccherie nel mirino dei ladri

A Pescara tabaccherie sempre più nel mirino dei ladri: ennesimo colpo in viale Bovio. 20 mila euro il bottino.

20 mila euro di bottino in sigarette e soldi trovati in cassa: c’è preoccupazione a Pescara tra i titolari di tabaccherie e affini per la escalation di colpi notturni ai loro danni. Sempre lo stesso il modus operandi: i ladri non entrano mai dalla porta d’ingresso del locale bensì praticando fori nei muri adiacenti oppure introducendosi da attigui locali commerciali sfitti. Anche il bottino che i malviventi riescono, spesso in pochi minuti, a portar via è sempre più o meno lo stesso: tra i 18 e i 20 mila euro. Elementi questi probabilmente utili a polizia e carabinieri alle prese con le indagini: non si esclude, infatti, che la banda in questione sia sempre la stessa. Questa volta ad esser ripulita di sigarette e soldi in cassa è stata la tabaccheria a due passi dall’istituto Ravasco: solo un cane, dal balcone del secondo piano del condominio sotto il quale si trova il negozio, ha provato a modo suo a dare l’allarme abbaiando nel cuore della notte per oltre 20 minuti -hanno poi raccontato i padroni.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "A Pescara tabaccherie nel mirino dei ladri"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*