A Chieti maxi stangata sui passi carrabili

A Chieti maxi stangata sui passi carrabili: entro il 30 novembre in 10 mila dovranno mettersi in regola e pagare la tassa.

Annunciano ricorsi e class action i 10 mila proprietari di passi carrabili a Chieti ‘ invitati’ dall’amministrazione Di Primio a pagare la tassa comunale dovuta entro e non oltre il 30 novembre. Un salasso che non piace e non convince: molti patronati sono stati già interpellati dai cittadini che in alcuni casi intendono agire coordinati in class action. Il Comune dal canto suo replica a quanti accusano la giunta di centrodestra di voler solo far cassa in fretta sottolineando il fatto che ‘Chieti non poteva permettersi di continuare ad essere uno dei pochi comuni, in Abruzzo e in Italia, dove non si provvedeva a tassare questo particolare suolo pubblico’. Già pronta una verifica ispettiva di addetti della Teateservizi ai quali verrà chiesto di verificare se i 10 mila proprietari di passi carrabili alla data del 30 novembre siano tutti in regola avendo pagando il dovuto.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "A Chieti maxi stangata sui passi carrabili"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*