Teramo, sradicato self service di carburante

Letteralmente sradicata la colonnina di un self service di carburante sulla Teramo-mare. 7 mila euro il bottino, distrutta l’area di servizio.

Una banda di professionisti quella che ha letteralmente sradicato un self service di carburante sulla Teramo-mare portando via 7 mila euro. Nel mirino dei malviventi l’area di servizio ‘Terrabianca’ sulla superstrada Teramo-mare, in direzione Giulianova. Prima hanno scardinato la colonnina per il rifornimento col pago bancomat, probabilmente con un furgone, riuscendo a portar via 7000 euro e poi hanno distrutto parte dell’area di servizio forse non contenti del danaro trovato. Da una prima ricostruzione sembra che i ladri abbiano impiegato un’ora circa tra le prime ‘manovre’ e il colpo finale alla colonnina. Preziosissime saranno le riprese delle telecamere di videosorveglianza già al vaglio degli inquirenti.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Teramo, sradicato self service di carburante"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*