Pescara: sul treno con due grossi cani e senza biglietto, trambusto e paura sul Lecce-Milano

E’ finito a Pescara il viaggio clandestino di due stranieri, denunciati per violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale, che avevano creato trambusto fra i viaggiatori del Lecce-Milano. ‘Armati’ di due cani di grossa taglia non hanno esitato ad aggredire anche due agenti della Polfer.

Per ore hanno infastidito e spaventato i passeggeri del treno Lecce-Milano: una volta scoperti anche privi di biglietto non hanno esitato ad aggredire i due agenti della Polfer saliti in stazione a Pescara su richiesta del capotreno. Dopo alcuni minuti di colluttazione, i due agenti sono riusciti a riportare la calma e a condurre in ufficio i due stranieri. Per entrambi è scattata la denuncia per violenza, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale nonché per rifiuto di generalità e interruzione di pubblico servizio. I poliziotti, medicati al Pronto soccorso, hanno riportato ferite giudicate guaribili in 10 giorni.

 

Sii il primo a commentare su "Pescara: sul treno con due grossi cani e senza biglietto, trambusto e paura sul Lecce-Milano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*