Pescara, scuole aperte e niente blocchi alle targhe

A Pescara oggi tutti a scuola e tutti in strada senza alcuna restrizione di targa. Dopo una sola settimana l’esperimento delle targhe alterne è stato revocato ieri dal sindaco Alessandrini.

Dopo una sola settimana l’esperimento delle targhe alterne a Pescara è stato revocato ieri dal sindaco Alessandrini: firmato in mattinata il provvedimento che revoca il precedente e tanto contestato applicato per due soli giorni della scorsa settimana, martedì e giovedì. Che sia davvero stato il gran freddo di queste ultime ore a spazzare via i valori inquinati monitorati nell’aria pescarese? O piuttosto il dietrofront è stato dettato anche dalle tante polemiche, politiche e non, che la decisione ha scatenato in città? I dati Arta, intanto, hanno rilevato valori delle polveri rientrati nella norma di legge un pò ovunque nelle strade notoriamente più critiche: da Palazzo di Città, di contro, fanno sapere che non si escludono nuovi provvedimenti meno restrittivi ma al tempo stesso importanti come potrebbero esserlo le domeniche ecologiche. E se la qualità dell’aria che si respira a Pescara resta sotto l’occhio vigile di Arta e Comune, in arrivo il biglietto unico a 1,30 euro per circolare tutto il giorno su tutti i mezzi pubblici cittadini.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Pescara, scuole aperte e niente blocchi alle targhe"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*