Montesilvano: in manette dopo un’ora di ‘follia’

Alla guida di uno scooter, non si ferma all’alt dei carabinieri e tenta di investire un militare, poi dà vita ad un rocambolesco inseguimento che si conclude quando cade a terra, ma, non contento, prosegue la corsa a piedi. In manette, nella notte, a Montesilvano, è finito un 24enne di Silvi.

Alla fine viene arrestato, non prima di una colluttazione con un carabiniere, che resta ferito. In manette, nella notte, a Montesilvano, è finito un 24enne di Silvi accusato di resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane è stato fermato in via Aldo Moro dai carabinieri della locale Compagnia, ma all’alt ha accelerato, ha tentato di investire un militare, che fortunatamente è riuscito a spostarsi, e si è dato alla fuga. È nato quindi un inseguimento, tra via Adige e via Garigliano, che si è concluso all’incrocio con via Tevere dove il ragazzo ha perso il controllo del mezzo ed è caduto. Ha proseguito la corsa a piedi, cercando di scavalcare la recinzione di una casa e, una volta raggiunto dai carabinieri, ne ha ferito uno, ma alla fine è stato bloccato. Stamani la convalida dell’arresto: il 24enne ha patteggiato una pena di sei mesi di reclusione. Accertamenti sono in corso per appurare i motivi della fuga.

Sii il primo a commentare su "Montesilvano: in manette dopo un’ora di ‘follia’"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*