Imbratta muri sotto l’occhio delle telecamere

Imbratta i muri di diverse abitazioni private convinto di farla franca e, invece, viene filmato, individuato e sbattuto su Facebook. A Montesilvano è caccia al ‘vandalo dei muri’.

Si firma ‘ secco’, sceglie i muri da autografare senza troppo criterio, ma non la farà franca il ‘vandalo writer’ di Montesilvano filmato e postato con tanto di identikit e immagini su Facebook.  I residenti di via Croce, presi di mira da ‘secco’ gli danno la caccia esasperati da quella scritta lasciata su tutti i muri di cinta di tutte le case. Un fermo immagine, estrapolato da una ripresa di una telecamere di videosorveglianza puntata sull’ingresso di un’abitazione, sembra essere la prova che incastra l’uomo. Sì, di un uomo si parla: sembrerebbe giovane a giudicare da look e postura, ma a schermare il viso c’è quasi sempre un berretto. I residenti di Montesilvano già finiti nel mirino ‘creativo’ del writers gli hanno lanciato un appello a dir poco minaccioso proprio su Facebook scrivendogli ‘ O pulisci tutto o ti denunciamo’. Chi, invece, ha ancora il muro di casa bianco aderisce ad una petizione per chiedere più controlli e pattuglie specie nelle ore notturne. In prima linea nella caccia al writers anche il consigliere comunale Alessandro Pompei: è lui l’autore del fermo immagine postato su social e suo è monito minaccioso rivolto a questo come a qualsiasi altro ‘ imbrattatore’ di muri.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Imbratta muri sotto l’occhio delle telecamere"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*