Carcassa di delfino sul lungomare nord a Pescara

Ieri le tre tartarughe trovate morte a San Salvo Marina, oggi la carcassa di un delfino a Pescara all’altezza del lido Onda Marina. L’altra faccia del maltempo.

A scoprire la carcassa del delfino è stato un ragazzo intento a far passeggiare sul lungomare di Pescara il suo amico a quattro zampe. L’animale era all’altezza dello stabilimento balneare Onda Marina: il giovane ha immediatamente chiamato il centralino della Capitaneria di Porto i cui uomini hanno, poi, provveduto a contattare il dottor Vincenzo Olivieri responsabile del Centro studi cetacei di Pescara. Transennato il tratto di spiaggia del ritrovamento sono iniziate le ispezioni degli specialisti sul cadavere del delfino: si tratta di un esemplare maschio di 251 centimetri di lunghezza e circa 200 chili di peso, già in pessimo stato di decomposizione. Dopo l’intervento, di prassi, dell’Istituto Zooprofilattico di Teramo ai cui tecnici è stato affidato un più dettagliato esame necroscopico il delfino morto è stato rimosso da quel tratto di spiaggia pescarese dove – secondo gli esperti- potrebbe essere arrivato già morto. Anche questo potrebbe essere un effetto della violentissima ondata di maltempo che ha messo in ginocchio tutto l’Abruzzo per oltre 72 ore.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Carcassa di delfino sul lungomare nord a Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*