Vasto, un arresto tra spacciatori in…erba

carabinieri-droga1carabinieri-droga

Un arresto a Vasto per spaccio: in manette Ferdinando De Rosa ritenuto responsabile, in concorso con un altro soggetto, di spaccio di droga ed estorsione. Nel giro anche giovanissimi consumatori spacciatori.

E’ iniziata a gennaio l’attività investigativa dei carabinieri, in diversi istituti scolastici di Vasto, al fine di prevenire e reprimere il traffico degli stupefacenti fra studenti minorenni. Le indagini hanno fatto venire alla luce un giro di affari illeciti gestito proprio da De Rosa il quale, in poco tempo, si era circondato di ragazzi minorenni ai quali cedeva piccole partite di sostanze stupefacenti. Quando i giovani consumatori non riuscivano a saldare i conti in sospeso cominciavano le minacce da parte dell’uomo: spesso gli studenti si vedevano  costretti anche a rubare. I furti venivano consumati nelle proprie abitazioni, ai danni di genitori e familiari,  dove prelevavano gioielli o altri monili in oro rivenduti presso i “compro oro” della città. Gli elementi acquisiti dai carabinieri a carico di De Rosa sono stati comunicati al pm titolare delle indagini, Giampiero Di Florio, il quale ha avanzato richiesta di misura cautelare al Gip del Tribunale di Vasto. Il relativo provvedimento restrittivo è stato eseguito dai Carabinieri all’alba e il 30 enne e’ stato associato presso la Casa Circondariale di Vasto a dispone dell’autorità giudiziaria competente. Le indagini continuano e non si escludono imminenti sviluppi.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Vasto, un arresto tra spacciatori in…erba"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*