Stradale, stato di agitazione a Pescara

Hanno proclamato, tutte insieme, lo stato di agitazione del personale in servizio presso la Polstrada di Pescara le sigle sindacali che rappresentano gli agenti. Abbandonato il tavolo regionale in segno di dissenso.

E’ stata una proclamazione plebiscitaria quella delle sigle sindacali rappresentative dell’intero personale di Polizia stradale della sezione provinciale di Pescara: uno stato di agitazione frutto di mesi e mesi di scontri e silenzi, rinvii e distanze. Tre i motivi, in particolare, messi neri su bianco in un comunicato congiunto: gravissima carenza di personale, progressiva riduzione degli ispettori, qualità delle relazioni sindacali. Una riunione svolta in mattinata presso gli uffici regionali della “Stradale Abruzzo” è stata, infatti, abbandonata sul nascere in aperta contestazione con le ” non soluzioni” portate sul tavolo.

 

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Stradale, stato di agitazione a Pescara"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*