Pescara: sequestrato e sgomberato dai carabinieri un alloggio ATER nel quartiere Zanni

Sequestrato e sgomberato dai carabinieri un alloggio ATER nel quartiere Zanni di Pescara. Era occupato abusivamente da un pescarese di 26 anni denunciato a piede libero per il reato di “occupazione abusiva di terreni o edifici”, in ottemperanza ad un’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Pescara.

Il provvedimento in parola scaturisce dalle risultanze investigative prodotte nell’ambito della più ampia manovra info-investigativa che da mesi vede lo svolgimento di serrati servizi di controllo nelle aree e nelle strade dei quartieri più sensibili della città; attività queste che hanno prodotto risultati molto significativi. Con quelli effettuati nel mese corrente, sono infatti oltre 20 le persone arrestate nelle aree dei suddetti quartieri – per lo più per spaccio di stupefacenti – nel corso dell’anno. E’ proprio nell’ambito di tale azione repressiva che i Carabinieri stanno promuovendo l’attivazione della procedura di decadenza prevista dalla Legge Regionale n. 96/1996 a carico sia di chi è sorpreso in flagranza a commettere reati all’interno di unità abitative o nelle pertinenze di esse ed è contestualmente assegnatario di edilizia residenziale pubblica, sia di chi risulta abusivamente occupante degli alloggi in parola.

Sii il primo a commentare su "Pescara: sequestrato e sgomberato dai carabinieri un alloggio ATER nel quartiere Zanni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*