Maxi sequestro della DDA de L’Aquila tra il napoletano e il teramano

Case e garage a Martinsicuro, nel Teramano e a Giuliano in Campania (Na), oltre ad un negozio a Napoli e conti correnti e depositi bancari per un valore complessivo di 650 mila euro. Maxi sequestro della DDA de L’Aquila.

I beni, ritenuti provento di attività illecite e intestati a prestanome di due famiglie partenopee (residenti a Martinsicuro), sono stati posti sotto sequestro dalla DDA dell’Aquila. Nei guai, in seguito alle indagini della questura di Teramo, due campani ritenuti dagli inquirenti pedine attive in associazioni criminali di cui sono accusati di far parte e a cui sarebbero da ricondurre diverse rapine, con modalità ‘pendolare’ presso supermercati ed esercizi commerciali all’ingrosso del Nord Italia.

Sii il primo a commentare su "Maxi sequestro della DDA de L’Aquila tra il napoletano e il teramano"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*