Donne, rumene, ma soprattutto ladre di whisky

Donne, rumene, ladre di whisky: sono state arrestate dopo aver messo a segno due colpi nel giro di poche ore in due supermercati di Tornimparte e Sassa. La loro refurtiva sempre alcolici.

Specializzate nel furto di bottiglie di whisky le due rumene, di 45 e 25 anni, sono state arrestate dai carabinieri pochi minuti dopo che avevano ripulito un intero scaffale di un supermercato portando via ben 30 bottiglie di whisky per un valore commerciale di 300 euro circa. Stessa sorte, le manette, per una rumena 30 enne anche lei beccata all’uscita di un centro commerciale de L’Aquila con cinque bottiglie, anche in questo caso di whisky, appena rubate e celate in un borsone da palestra. Non si esclude che le tre donne fossero d’accordo e che i furti da loro compiuti fossero ‘commissionati’ da chi ben sapeva dove piazzare le bottiglie.

L'autore

Barbara Orsini
Laureata con lode in Scienze Politiche con una tesi pubblicata presso l’IILA di Roma, inizia subito l’avventura giornalistica collaborando con “Il Tempo” e con TVQ. Dal 2002 lavora per Rete8 dove si occupa di cronaca, politica, terza pagina, economia-sindacale e dove ha condotto la rubrica “Allo Specchio”. Ama leggere, viaggiare e declinare tendenze in tutte le sfaccettature.

Sii il primo a commentare su "Donne, rumene, ma soprattutto ladre di whisky"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*