Chieti: condanna a 2 anni per maltrattamenti in famiglia e lesioni

tribunalechieti

Un uomo di 56 anni della provincia di Chieti è stato condannato a 2 anni di reclusione e al pagamento di una provvisionale, a titolo di risarcimento di 10 mila euro di danni, per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali nei confronti dell’ex moglie che nel processo si è costituita parte civile.

La sentenza è stata pronunciata dal giudice del Tribunale di Chieti Andrea Di Berardino, la pena è stata sospesa. Dopo che la donna alcuni anni fa ha scoperto una relazione extraconiugale del marito, questi oltre a mostrare disinteresse per la famiglia, rincasava abitualmente a tarda ora e, alle rimostranze della donna, l’aggrediva rivolgendosi a lei con frasi di disprezzo e parole offensive. La donna, sempre secondo l’accusa, venne anche picchiata dal marito. Una delle aggressioni si verificò quando il marito tornò a casa dopo due mesi di allontanamento.

Sii il primo a commentare su "Chieti: condanna a 2 anni per maltrattamenti in famiglia e lesioni"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato


*